La mia esperienza alla AIP, di Marine Cloarec

                                                  Quando sono arrivata a Valenzia non conoscevo la città e non avevo amici. Per questo ero un pò preoccupata per questa nuova esperienza.

Fin dal primo giorno però, mi sono resa conto che c’era un buon ambiente, i professori della scuola AIP erano molto disponibili e pieni di attenzioni. Alla fine del soggiorno i professori diventano tuoi amici!

Il fatto di dividere un appartamento con alcuni studenti della scuola mi ha permesso  di fare delle amicizie speciali , e fare delle cose con le mie coinquiline, come per esempio mangiare alcuni piatti tipici dei nostri paesi, giocare a pallavolo in spiaggia..

Ogni giorno si organizzavano attività: un viaggio, una giornata al mare, una visita alla città, o andare alle feste per il centro o per il porto. Questo mi ha aiutato a conoscere molta gente , a migliorare il mio spagnolo e scoprire nuove culture..

Inoltre ho ricevuto molti inviti ad andare a trovare le persone straniere che ho conosciuto durante questa mia esperinza a Valenzia!

Questo soggiorno sarà per sempre uno dei miei migliori viaggi, e mi porterò dietro molti ricordi!..

Sono sicura di una cosa…ritornerò molto presto! J

ANDIAMO A TEATRO E AL CINEMA!

 

Ti piace il teatro amatoriale?

  Allora visita www.circuitocafeteatro.com!!

Sapevi che a Valenzia ci sono dei nuovi gruppi teatrali che hanno l’occasione di esibirsi ogni giorno nei pub ( di solito nel casco antico della città).

Puoi saperne di più su internet. Ogni giorno si esibiscono alle 23:00 ( si raccomanda di arrivare con 40 minuti d’anticipo).Il prezzo del biglietto è di 3 euro e include una bevuta. Ve lo  raccomandiamo anche per darvi la possibilità di conoscere i veri pub di Valenzia.Pl. Fray Luis Colomer 4 acc.

Cerca de la Universidad Politécnica

Ti piace il cinema in versione originale?

Allora visita www.cinesalbatrosbabel.com!!!

Ti piacerebbe goderti un film in versione originale? Consulta questa pagina web e potrai trovare i film meno famosi. Tutti i lunedí è previsto uno sconto per i possessori della carta ISIC!.

Se preferisci, qui potrai trovare anche i film più famosi( ma non sono disponibili in versione originale).. 

c/. Vicente Sancho Tello 10

Junto a la Avenida de Aragón

La mia esperienza alla AIP, di Chiara Tramontani

 Con l’entusiasmo e la curiosità di una ragazza di 23 anni, che sta trascorrendo  3 settimane in un paese straniero, con la possibilità di conoscere nuove persone da tutto il mondo e migliorare il suo livello di spagnolo.

Tutto sembrava una grande sfida e non sapevo cosa aspettarmi, ma ero sicura che il paese dove dovevo andare era la Spagna, la patria del flamenco, della corrida, della paella e della vita notturna,o per lo meno questo era quello che si dice nelle guide turistiche.

In particolare la mia destinazione era Valenzia, la città della paella per eccellenza. Avevo sentito molti pareri diversi su questo posto … molti dei quali (quelli negativi), ora li posso negare!

Quando sono arrivata, o meglio, quando ero in aereo, ho avuto il piacere di incontrare un ragazzo di Valenzia: è stata un ‘”iniziazione” ad aumentare le mie aspettative. Grazie a lui, anche prima di toccare il suolo spagnolo, ho capito che, nonostante quello che tutti i turisti pensano,la paella si mangia a pranzo e non a cena. Inoltre, mi ha parlato della tradizione “rumorosa” del mascletà durante la festa delle Fallas, e delle discoteche più cool della città.

Queste informazioni mi hanno fatto sentire  immersa in questa nuova realtà! Sono seguite una serie di piacevoli sorprese: la famiglia mi ha accolto subito e mi ha riempito di attenzioni, la casa era molto confortevole, grande e vicino alla scuola, e, infine, la scuola stessa, dove ho incontrato persone molto simpatiche e amabili.

Sono arrivata di venerdì e ho colto l’occasione per godermi la città per due giorni con la famiglia prima di iniziare la scuola e il tirocinio. E ‘stato un fine settimana interessante e istruttivo: ho avuto modo di conoscere un po’ di Valenzia e di Benimaclet, il quartiere dove vivevo e dove stava la scuola. Inoltre ho familiarizzato con i mezzi di trasporto, e ho fatto un giro per il centro storico, dove ho comprato un ventaglio che si è rivelato fondamentale per sopravvivere alla canicola estiva.

                                                   

Lunedi ho avuto lezione,e a scuola ho conosciuto nuovi studenti e i professori. Poi siamo andati in una grande stanza in cui uno degli insegnanti ci ha accolti, spiegandoci le regole e gli orari della scuola e poi ci hanno divisi in diversi gruppi, a seconda del livello di conoscenza della lingua spagnola di ogni persona.

La classe in cui ero, era molto stimolante, gli studenti erano motivati e volevano apprendere quanto più possibile. Gli insegnanti erano molto competenti e disponibili. Il corso a cui ho partecipato era in preparazione  dell’esame finale del DELE, ed ero abbastanza preoccupata perché pensavo che il lavoro in classe e compiti a casa sarebbe stato pesante. Questa convinzione è stata smentita al più presto, e in realtà queste tre settimane sono volate senza alcun momento di noia. Ogni lezione era interessante e divertente. Il merito va al mio professore per la sua pazienza e dedizione.

Quando non ero in classe, ho lavorato nell’ ufficio marketing, contribuendo a tradurre il sito web della scuola e gli articoli del blog, o fare delle ricerche. Ho dovuto dimostrare che ero all’altezza del compito e svolgere il mio lavoro nel miglior modo possibile, e questa è stata una sfida molto eccitante. Il lavoro è stato reso più piacevole dal clima di armonia e di tranquillità che si respira tra tutte le persone che lavorano in AIP: dai tirocinanti altri agli insegnanti e al direttore.

Ho anche avuto il piacere di partecipare ad attività extrascolastiche per gli studenti. In questo modo ho conosciuto un altro aspetto di Valenzia, meno culturale, ma molto caratteristico, e, insieme agli altri studenti siamo andati alle più grandi feste al porto o nel quartiere del Carmen.

Posso consigliare a chiunque di fare questa esperienza alla AIP, perché per me è stata indimenticabile.

 L’unica cosa negativa di questa esperienza è stata la malinconia dei miei ultimi giorni qui a Valenzia, pensando che presto sarei tornata a casa.

Chiara Tramontani

 

 

VISITA IL MUSEO DELLA STORIA DI VALENZIA

TI PIACE LA STORIA?

Vale la pena visitare il MUSEO DELLA STORIA DI VALENZIA ..

Forse la prima cosa che catturerà la tua attenzione è che il museo è abbastanza lontano dal centro e dalle altre aree turistiche di Valenzia.

Ma visitarlo vale veramente la pena …

Il Museo della Storia di Valenzia è dedicato a diffondere la storia della città dalle sue origini fino al giorno d’oggi. È una nuova istituzione (2001), situata in un gioiello dell’architettura industriale di Valenzia, l’acquedotto costruito da  Ildefonso Cerdá nel 1850,

Conosci l’area urbana più verde di Valenzia? Bene, è proprio fuori dal museo..L’ Head Park. In questo modo ti potrai rilassare in un parco enorme dopo aver visitato il Museo.

Livello di Spagnolo richiesto:

Tutti i video nel museo sono in Valenziano, Castigliano, Inglese e  Francese. I testi nei pannelli sono in Valenziano e Castigliano, ma all’entrata è possibili richiedere una guida in Inglese, Francese o Braille.

Come raggiungerlo:

C / Valencia, 42 (seguendo il Paseo de la Pechina, vicino al Park Head).

In Metro Linea 3, stazione Nou d’Octubre * In Autobus Linee 7 (fermata al Museo), 3, 17, 20, …

Prezzo: Gratis

Web: www.valencia.es/mhv

Orario:

da Martedi a Sabato: dalle 10:00 alle 14:00 e dalle 16:30 alle 20:30. Domenica: 10:00 to 15:00. Lunedi chiuso *

Il Giardino Botanico di Valencia

Il posto perfetto per ritrovare se stessi

Conosci il giardino botanico? E il suo Museo? .. Non è molto conosciuto dal turismo convenzionale e non viene menzionato nelle guide più diffuse.

Nella Calle Quart 80, molto vicino alla Torres de Quart (anch’essa da visitare) si trova un fantastico giardino che vi proietterà con la mente in posti lontani…

Inoltre, se siete appassionati di Jazz , potrete richiedere il programma degli eventi culturali all’entrata del giardino stesso. Il posto ideale per rilassarsi e passare un pò di tempo in tranquillità  in questa città così  movimentata.

Livello di spagnolo richiesto:

Servizio di Audio guida in Valenciano, Castigliano e Inglese (3 euro).

Le broucheres sono tradotte in diverse lingue.

 

Indirizzo:

Calle Quart, 80 (molto vicino alla Torres de Quart).

Bus: 1, 2, 5, 7, 22, 60, 61, 62, 63, 73, 79, 80, 81 and 95.

Metro: linea 1, stazione Turia, linea 3 e 5, stazione Angel Guimerà.

Prezzo:  2 euro

Web: www.jardibotanic.org

 

Orario:

Aperto tutti i giorni tranne il Lunedì:

• da Novembre a Febbraio, dalle 10 alle 18.

• Marzo e Ottobre, dalle 10 alle 19.

• Aprile e Settembre, dalle 10 alle 20.

• da Maggio ad Agosto, dalle 10 alle 21.

Come fare uno stage in Spagna?

Tirocinio all’estero si, ma come posso avere la certezza di incontrare un buono stage?

Il tirocinio sta diventando obbligatorio in sempre più università, e in alcuni casi deve essere fatto all’estero. La domanda più frequente è : come posso organizzare un tirocinio all’estero da casa, se non conosco il paese e il mio livello di competenza nella lingua straniera è molto limitato ?..

Non solo per valorizzare il tuo curriculum rispetto agli altri, ma anche per arricchirti personalmente, il tirocinio all’estero è un’esperienza molto raccomandabile. Se inoltre lo puoi fare in Spagna, vicino al Mar Mediterraneo e in una città viva come Valenzia, il tuo stage in Spagna si rivelerà un’esperienza unica e indimenticabile.

L’agenzia Internship in Spain ha molti anni ti esperienza nella ricerca di stage a studenti di tutto il mondo a Valenzia, Spagna, in tutti i campi di formazione. I tirocini obbligatori in Marketing, Logistica, Amministrazione, Esportazione, Architetture o Turismo sono solo alcuni esempi.

Internship in Spain facilita questa opportunità dato che seleziona per te l’impresa a Valenzia che si adatti maggiormente alla tua formazione universitaria. In questo modo non devi preoccuparti di cercare una azienda che si adegui alle tue caratteristiche in un paese che non conosci e in una lingua che non domini.

“Lavoriamo con molte organizzazioni a Valenzia in tutti i settori, dalle imprese esportatrici all’ ONG´s che realizza opere di volontariato sociale.Gli studenti devono semplicemente inviarci il loro curriculum, una lettera di presentazione e fare online un test di livello di Spagnolo e noi ci mettermo all’opera. Inoltre se lo desiderano ci incarichiamo di trovargli un alloggio e persino di organizzargli il viaggio dall’aereoporto di Valenzia” dice Fernando Ribas di Internship in Spain.

Gli studenti iniziano il loro soggiorno all’estero con un corso di spagnolo nella scuola AIP Language Institute, centro acreditato dall’ Istituto Cervantes. “questo corso di lingue non solo vi permetterà di migliorare il vostro spagnolo prima di iniziare il tirocinio, ma terrete anche il tempo di ambientarvi a Valenzia e di conoscere altri studenti che faranno la vostra stessa esperienza. Con le attività che vi offre AIP language institute questo sarà molto facile, visto che ogni settimana il calendario delle attività è ricchissimo.

“Cosi, in questa forma molto dinamica  e divertente, lo studente aumenta la propria autostima e la fiducia nel suo spagnolo e si sente pronto e molto motivato prima di cominciare lo stage a Valenzia” commenta Fernando Ribas, Direttore di Internship in Spain.

Normalmente occorrono dalle 3 alle 4 settimane per trovare il tirocinio più giusto per uno studente, però è possibile trovarlo più rapidamente se si ha a disposizione poco tempo per decidere.

Mettersi nelle mani di una agenzia di stage con molti anni di esperienza è il miglior modo di trarre il miglior risultato da un’esperienza come tirocinante all’estero.

Il costo non è elevato rispetto al beneficio ottenuto in quanto si tratta di un investimento sicuro nel momento più importante della tua carriera professionale, esattamente prima di iniziare a cercare lavoro e costruire il tuo futuro professionale nella tua area di interesse..

Viva la tomatina!

Buñol e la battaglia dei pomodori …

Da oltre sessanta anni, questa piccola città della provincia di Valenzia accoglie decine di milioni di turisti da tutto il mondo. Probabilmente sono giunti in autobus con delle altre scuole spagnole. In seguito vi daremo informazioni su come raggiungere Buñol.

La Tomatina da quest’anno si celebra il 29 agosto. Alle 11 circa, un convoglio di camion pieni di pomodori inizia a sfilare per le vie principali della città, colorando di rosso le strade, i marciapiedi, i muri, le facciate degli edifici, i partecipanti e gli spettatori.

Avete a disposizione un ora per lanciare i pomodori, a partire dal momento in il lancio di un razzo annuncierà l’inizio della battaglia, che terminerà un ora dopo, con il lancio di un secondo razzo. Siete pronti ?

Le regole della Tomatina (vi giuro che sono le regole ufficiali):

Ed ecco i nostri consigli …

– Indossare scarpe chiuse (le infradito o i sandali aperti  potrebbero andare perduti).

-Per le ragazze sarebbe preferibile non indossare maglie bianche e mettere un costume sotto i vestiti.

– Portare il costume da bagno, poichè una volta finita la battaglia dei pomodori, e dopo aver fatto il bagno nel fiume, potrete cambiarevi.

– Sarebbe preferibile portarsi degli occhiali. Eviterete che il succo di pomodoro vi entri negli occhi.

– Non portare oggetti di valore

Gli effetti della Tomatina:

Conoscete gli effetti benefici del pomodoro sulla pelle? Il pomodoro elimina le impurità della pelle, poichè il pomodoro è un agente acido detergente e disinfettante.

Adesso non ci sono più scuse per non andare!

Viva la Tomatina !

VLC – very lovely city

Incubarte, un poliziotto distrugge un’opera d’arte

Il famoso artista di strada valenziano Vinz Feel Free ha realizzato una nuova fantastica opera “Non avere paura” dedicata alle mogli dei minatori di Asturia, León and Teruel*. Nell’opera ci sono quattro donne nude che lottano con tre poliziotti che maneggiano le loro mazze in modo aggressivo.

Incredibile ma vero- dopo 48 ore dalla sua realizzazione quest’opera è stata distrutta! E da chi? Ancora più incredibile!! Da coloro che dovrebbero proteggere noi e le nostre città e ovviamente anche le nostre opere d’arte – LA POLIZIA- ha distrutto l’opera di Vinz Feel Free illegalmente(vista e filmata da un testimone)… Che orribile assassinio dell’arte e sopratutto della libertà di espressione, che è un diritto umano inviolabile! Come si è ridotta la nostra società?? Persino le autorità non rispettano i diritti umani… immagina un cittadino che distrugge un opera d’arte in un museo perchè si sente personalmente offeso dal messaggio dell’opera. Inimmaginabile?! Bene, se lo fa la polizia, che dovrebbe essere un esempio per la società, allora sentitevi liberi di distruggere le opera d’arte in pubblico! Accidenti ! Questo è veramente pietoso, o meglio DISGUSTOSO! * Il governo ha tagliato enormemente gli stipendi nel settore minerario.

La piscina Hípica

Stanco della sabbia e del mare?…

Vai alla piscina della Hípica!

                     

Sapevi che a 500 metri dalla scuola c’è una fantastica piscina pubblica con erba e palme? Si trova nell’edificio della Hípica, in via Jaca nº 23, davanti ai Jardines de Viveros. È aperta tutti i giorni da giugno a settembre. Se sei stanco di andare al mare tutti i giorni, prova ad andare in piscina, sono sicura che ti piacerà…

Prezzo: 3,25 euro Orario: aperto tutti i giorni da giugno a settembre  Come arrivare: Calle Jaca 23, davanti ai Jardines de Viveros. A 3 min a piedi dalla scuola.