La mia esperienza alla AIP, di Chiara Tramontani

 Con l’entusiasmo e la curiosità di una ragazza di 23 anni, che sta trascorrendo  3 settimane in un paese straniero, con la possibilità di conoscere nuove persone da tutto il mondo e migliorare il suo livello di spagnolo.

Tutto sembrava una grande sfida e non sapevo cosa aspettarmi, ma ero sicura che il paese dove dovevo andare era la Spagna, la patria del flamenco, della corrida, della paella e della vita notturna,o per lo meno questo era quello che si dice nelle guide turistiche.

In particolare la mia destinazione era Valenzia, la città della paella per eccellenza. Avevo sentito molti pareri diversi su questo posto … molti dei quali (quelli negativi), ora li posso negare!

Quando sono arrivata, o meglio, quando ero in aereo, ho avuto il piacere di incontrare un ragazzo di Valenzia: è stata un ‘”iniziazione” ad aumentare le mie aspettative. Grazie a lui, anche prima di toccare il suolo spagnolo, ho capito che, nonostante quello che tutti i turisti pensano,la paella si mangia a pranzo e non a cena. Inoltre, mi ha parlato della tradizione “rumorosa” del mascletà durante la festa delle Fallas, e delle discoteche più cool della città.

Queste informazioni mi hanno fatto sentire  immersa in questa nuova realtà! Sono seguite una serie di piacevoli sorprese: la famiglia mi ha accolto subito e mi ha riempito di attenzioni, la casa era molto confortevole, grande e vicino alla scuola, e, infine, la scuola stessa, dove ho incontrato persone molto simpatiche e amabili.

Sono arrivata di venerdì e ho colto l’occasione per godermi la città per due giorni con la famiglia prima di iniziare la scuola e il tirocinio. E ‘stato un fine settimana interessante e istruttivo: ho avuto modo di conoscere un po’ di Valenzia e di Benimaclet, il quartiere dove vivevo e dove stava la scuola. Inoltre ho familiarizzato con i mezzi di trasporto, e ho fatto un giro per il centro storico, dove ho comprato un ventaglio che si è rivelato fondamentale per sopravvivere alla canicola estiva.

                                                   

Lunedi ho avuto lezione,e a scuola ho conosciuto nuovi studenti e i professori. Poi siamo andati in una grande stanza in cui uno degli insegnanti ci ha accolti, spiegandoci le regole e gli orari della scuola e poi ci hanno divisi in diversi gruppi, a seconda del livello di conoscenza della lingua spagnola di ogni persona.

La classe in cui ero, era molto stimolante, gli studenti erano motivati e volevano apprendere quanto più possibile. Gli insegnanti erano molto competenti e disponibili. Il corso a cui ho partecipato era in preparazione  dell’esame finale del DELE, ed ero abbastanza preoccupata perché pensavo che il lavoro in classe e compiti a casa sarebbe stato pesante. Questa convinzione è stata smentita al più presto, e in realtà queste tre settimane sono volate senza alcun momento di noia. Ogni lezione era interessante e divertente. Il merito va al mio professore per la sua pazienza e dedizione.

Quando non ero in classe, ho lavorato nell’ ufficio marketing, contribuendo a tradurre il sito web della scuola e gli articoli del blog, o fare delle ricerche. Ho dovuto dimostrare che ero all’altezza del compito e svolgere il mio lavoro nel miglior modo possibile, e questa è stata una sfida molto eccitante. Il lavoro è stato reso più piacevole dal clima di armonia e di tranquillità che si respira tra tutte le persone che lavorano in AIP: dai tirocinanti altri agli insegnanti e al direttore.

Ho anche avuto il piacere di partecipare ad attività extrascolastiche per gli studenti. In questo modo ho conosciuto un altro aspetto di Valenzia, meno culturale, ma molto caratteristico, e, insieme agli altri studenti siamo andati alle più grandi feste al porto o nel quartiere del Carmen.

Posso consigliare a chiunque di fare questa esperienza alla AIP, perché per me è stata indimenticabile.

 L’unica cosa negativa di questa esperienza è stata la malinconia dei miei ultimi giorni qui a Valenzia, pensando che presto sarei tornata a casa.

Chiara Tramontani

 

 


Subscribe to comments Responses closed, but you can trackback. |
Post Tags:

Browse Timeline


Comments are closed.